La storia

L’istituzione della Parrocchia

La parrocchia fu istituita l’8 dicembre 2003, con il decreto del Vescovo Tuscolano Mons. Giuseppe Matarrese, previa concordanza con il Rev.mo Parroco dei Sacri Cuori di Gesù e Maria in Vermicino di allora Mons. Francesco Terribili. Tenuto conto delle necessità pastorali dei fedeli che continuavano a crescere fu nata questa nuova parrocchia. In tale ricorrenza celebra ogni anno la sua festa patronale. Il luogo e la struttura dove ora risiede non sono la sua destinazione ultima, solo nel 22 dicembre 2016 è stato consegnato ufficialmente dal Comune di Roma il titolo di proprietà del terreno dove sarà costruita definitivamente la chiesa. 

Affidata al clero diocesano, nei primi mesi nella persona di Mons. Orlando Raggi poi da Don Carmine Petrilli (2002 – 2015) e da ultimo e attuale parroco Don Loteria.

Nel periodo iniziale le attività liturgiche e catechesi si svolgevano ad un locale dentro ad un garage – in Via Sandro Penna 72, prestato e adottato dalla CONSORCASA – poi furono trasferite in via provvisoria nell’attuale locale in Via di Tor Vergata 309.

La chiesa costruita provvisoriamente è andata distrutta in seguito ad un incendio divampato nella sera del 21 novembre 2012 e non ha lasciato la minima speranza di essere ricostruita.

La Curia diocesano prosegue il suo impegno di costruire la chiesa nuova seguendo l’itinerario dell’UFFICIO NAZIONALE PER I BENI CULTURALI ECCLESIASTICI E L’EDILIZIA DI CULTO della Conferenza Episcopale Italiana. Nel giorno 19 marzo 2018, Solennità di San Giuseppe, ha ottenuto l’approvazione del progetto definitivo dallo stesso ufficio della CEI.