I° Giornata Mondiale dei Poveri

I° Giornata Mondiale dei Poveri

«Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità» (1 Gv 3,18). Queste parole dell’apostolo Giovanni esprimono un imperativo da cui nessun cristiano può prescindere. La serietà con cui il “discepolo amato” trasmette fino ai nostri giorni il comando di Gesù è resa ancora più accentuata per l’opposizione che rileva tra le parole vuote che spesso sono sulla nostra bocca e i fatti concreti con i quali siamo invece chiamati a misurarci. L’amore non ammette alibi: chi intende amare come Gesù ha amato, deve fare proprio il suo esempio; soprattutto quando si è chiamati ad amare i poveri. Il modo di amare del Figlio di Dio, d’altronde, è ben conosciuto, e Giovanni lo ricorda a chiare lettere. Esso si fonda su due colonne portanti: Dio ha amato per primo (cfr 1 Gv 4,10.19); e ha amato dando tutto sé stesso, anche la propria vita (cfr 1 Gv 3,16).

Nutella Party 12/11/2017

Nutella Party 12/11/2017

Ormai è diventata una tradizione nel nostro oratorio la “Nutella Party”, tanto amato dei bambini ma anche dei ragazzi ed adulti. Che mondo sarebbe senza Nutella? Una domanda che gli italiani si pongono da cinquantun’anni, dato che è stata ideata nel 1964 dall’industria dolciaria piemontese Ferrero, con sede ad Alba (Cuneo). Il nome deriva dal sostantivo nut, che significa “noce” in inglese, e il suffisso italiano ella, per ottenere un nome orecchiabile. Le sue origini si devono a Pietro Ferrero, il quale possedeva una nota azienda per la produzione di nocciole. Nel 1946 vendette per la prima volta una crema misto cioccolata e nocciole, la Pasta Giandujot. Nel 1951 nacque poi la Supercrema, conserva vegetale venduta in grandi barattoli. Poi la svolta nel 1963, quando Michele Ferrero, figlio di Pietro, decise di rinnovare la Supercrema, con l’intenzione di commercializzarla in tutta Europa. Nacque cosi la Nutella. Fa male alla salute, ci accusano i tedeschi, ma ogni tanto per molti fa bene anche all’anima basta che non ci attacchiamo tanto al barattolo.

Centro Estivo 2017

Centro Estivo 2017

Costruiamo Insieme

Preghiera dell’animatore

“Buon Samaritano”

Insegnami, Signore, a servirmi delle mani per donare premure e attenzioni facendomi vicino a chiunque a bisogno di me.

Insegnami, Signore, a servirmi bene degli occhi e dell’udito per vedere e percepire con il cuore che ogni persona che incontro può essere il mio prossimo.

Insegnami, Signore, a usare bene la parola avendo sempre nel volto il sorriso, per portare a tutti “belle parole” che edificano e fanno crescere.

Insegnami, Signore, a usare i miei piedi per andare incontro a quel prossimo “un po scomodo” perché tu mi chiedi di amarlo come me stesso.

Aiutami, Signore, a mettere in pratica i tuoi insegnamenti e diventerò un animatore dal cuore grande, un vero compagno di viaggio per i bambini e ragazzi a me affidati.

Amen.

 

 

 

 

GMG Cracovia 2016

GMG Cracovia 2016

Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù – Cracovia 2016 – è racchiuso nelle parole “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta delle otto Beatitudini, annunciate da Gesù nel suo Discorso alla Montagna, pronunciato sulle rive del Mare di Galilea, rilevando come siano il cuore dell’insegnamento di Gesù. Nel suo primo sermone Gesù ci spiega come poter arrivare più vicini al Regno dei cieli seguendo otto esempi, ognuno espressione di una particolare qualità.

Continue reading “GMG Cracovia 2016”

12